Carige, approvato in Regione l’ordine del giorno per impedire la chiusura degli sportelli liguri

Nei piccoli comuni, dell’entroterra e della costa, gli sportelli della Banca rappresentano l’unica possibilità per gli utenti di accedere ai servizi bancari

È stato votato all’unanimità  nella seduta del Consiglio Regionale odierno l’ordine del giorno per impedire la chiusura degli sportelli liguri di Banca Carige.
Nel documento, viene fatta richiesta affinché
venga effettuata ogni azione possibile per impedire il verificarsi dell’interruzione, dal momento che detta chiusura causerebbe pesantissimi problemi al tessuto sociale ed economico delle comunità coinvolte.
Unitamente è stato chiesto alla Giunta di
attivare un tavolo di confronto, e a porre in essere ogni altra azione possibile, per comporre le esigenze finanziarie della Banca, quelle dei dipendenti, con quelle del territorio, e segnatamente delle aree interne in cui si evidenziano situazioni emblematiche di criticità come quella del Comune di Urbe.
Nei piccoli comuni, dell’entroterra e della costa, gli sportelli della Banca rappresentano l’unica possibilità per gli utenti di accedere ai servizi bancari.
“Ringrazio i colleghi del Consiglio – è stato il commento di Angelo Vaccarezza- che hanno sottoscritto il documento dimostrando sensibilità e attenzione verso le criticità del nostro entroterra”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi