Ceriale, Carabinieri operativi nell’area T1

Sorpresi 4 stranieri che verranno espulsi

Nell’ambito della pianificazione servizi di controllo delle aree degradate e abbandonate, spesso rifugio di sbandati e spacciatori, alle prime luci del mattino di oggi, è stato effettuato un ennesimo blitz nel cantiere noto come “Area T1” di Ceriale.

I Carabinieri della locale Stazione guidata dal Maresciallo Giovanni Licciardello, supportati dagli equipaggi della Sezione Radiomobile di Albenga e dalle unità cinofile del Nucleo Carabinieri di Villanova d’Albenga, all’alba di stamani hanno passato al setaccio l’intero complesso.

L’immenso stabile abbandonato è stato pertanto nuovamente ricontrollato palmo a palmo.

All’interno sono stati sopresi 4 cittadini ed una cittadina albanese (tutti noti alle Forze dell’Ordine per la commissione di vari reati) che dormivano su giacigli di fortuna ed in mezzo alla sporcizia.

I fermati sono stati accompagnati in caserma per le attività di fotosegnalamento e successivamente portati in Questura per l’avvio dei procedimenti di espulsione (per 3 cittadini marocchini). Al termine degli accertamenti, sono stati denunciati tutti e cinque per occupazione e invasione di terreni ed edifici. Due di questi anche per non aver ottemperato a precedenti ordini di espulsione dal territorio nazionale.

Nell’ambito delle perquisizioni, addosso ad un cittadino marocchino di 30 anni, è stato rinvenuto un telefono cellulare provento di furto e rubato nel febbraio di quest’anno ad un cittadino 28enne di Laigueglia. In stretta collaborazione con i colleghi della Stazione di Alassio, sono in corso le procedure volte alla restituzione del telefono al legittimo proprietario. Il perquisito è stato pertanto anche denunciato per il reato di ricettazione.

I controlli delle aree abbandonate e degli stabili in disuso continuano ad essere costantemente monitorati dai Carabinieri della Compagnia di Albenga.

Durante la mattinata odierna il dispositivo di Carabinieri e soprattutto le unità cinofile hanno controllato il noto parco acquatico “Le Caravelle”. Durante tale attività non sono stata registrata fortunatamente alcuna criticità.

Nella Città delle Torri è invece prevista un’intensificazione dei controlli delle aree segnalate recentemente dai cittadini quali abituali luoghi di ritrovo di soggetti sospetti.

Condividi ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi