Politica

Protocolli d’Intesa tra Regioni Liguria e Campania e Comuni di Cercola e Marano di Napoli per rendere operativi i gemellaggi sul rischio vulcanico del Vesuvio e dei Campi Flegrei

Sono stati approvati dalla Giunta regionale gli schemi di Protocollo d’intesa tra la Regione Liguria, la Regione Campania e i Comuni di Cercola e Marano di Napoli per rendere operativi i gemellaggi di cui alla direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri “Disposizioni per l’aggiornamento della pianificazione di emergenza per il rischio vulcanico del Vesuvio”, datata 14 febbraio 2014, e alla direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri “Disposizioni per l’aggiornamento della pianificazione di emergenza per il rischio vulcanico dei Campi Flegrei”, datata 24 giugno 2016.

L’Assessore alla Protezione Civile avrà l’incarico di sottoscrivere, in nome e per conto della Regione Liguria, i Protocolli allegati, i quali saranno parte integrante dei piani regionali di Protezione Civile di Liguria e Campania, per il trasferimento e l’accoglienza delle popolazioni dei Comuni gemellati con la nostra Regione, che dovessero essere eventualmente evacuate dalla “Zona Rossa” a seguito dell’eruzione del Vesuvio o dei Campi Flegrei, al fine di salvaguardare le vite umane dagli effetti devastanti di un’alta probabilità di invasione di flussi piroclastici.

I due Protocolli avranno una durata di cinque anni dalla data della stipula e potranno essere rinnovati, agli stessi patti e condizioni, previo scambio di corrispondenza tra le parti, entro la scadenza naturale degli stessi.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *