Eventi della diocesi Savona-Noli

Santa Rita a Savona: rose ed ecumenismo

Mercoledì 22 maggio Savona, e in particolare il quartiere dell’Oltreletimbro, onorerà come ogni anno santa Rita da Cascia, una devozione molto sentita in tutta la città. Nella chiesa di piazza della Consolazione dalle 8 alle 18 si svolgerà, ogni dieci minuti, la tradizionale benedizione delle rose, a cura dei diaconi, mentre alle 11 e alle 18 saranno celebrate le Messe. L’Arciconfraternita della Santissima Trinità animerà i momenti di preghiera con la meditazione del Rosario e alle 12 si reciterà la supplica a santa Rita. Dalle 9.30 alle 10.30 e dalle 15 alle 17.30 inoltre sarà disponibile un sacerdote per le confessioni. Non mancherà ovviamente la fiera con i banchetti che animeranno tutto il quartiere, ma ormai da qualche anno la festa di santa Rita significa anche un’occasione di incontro e collaborazione fra fratelli in Cristo: la chiesa è infatti affidata alle cure della Comunità rumeno ortodossa, ma per l’intera giornata della festa torna ad essere a piena disposizione dei fedeli cattolici in uno spirito di autentica amicizia che vede in prima fila la già citata Arciconfraternita, la parrocchia di san Paolo guidata da don Germano Grazzini e tutta l’Unità pastorale dell’Oltreletimbro. “Anche quest’anno si rinnova la devozione a Santa Rita, ma non è un mero atto esteriore – spiega la priora Milly Venturino – l’affetto non è solo dei savonesi, ma anche di altre persone a partire dagli ortodossi e questo conferma che la pietà popolare è fondamentale”. “Mi auguro che la festa sia sempre più bella – commenta il padre ortodosso Giorgio Andronic – occorrerebbe affidarsi ogni giorno ai santi, esempi che tutti i cristiani devono seguire”. Tutti i dettagli su Il Letimbro di maggio.

Tutta Varazze celebra Maria Ausiliatrice

A Varazze la parrocchia di san Ambrogio, l’oratorio don Bosco e tutta la famiglia Salesiana celebrano Maria Ausiliatrice in san Bartolomeo nel quartiere Solaro. Fino al 30 maggio, ogni sera alle 21 dal lunedì al venerdì, Rosario meditato e liturgia della Parola. Giovedì 23, vigilia della festa. alle 20.45 rosario meditato e alle 21 Messa celebrata dal parroco don Claudio Doglio con la partecipazione dei cori salesiani “Chicchi di riso” e “Arcobaleno”. Al termine seguirà un breve concerto. Venerdì 24 maggio, giorno della festa liturgica, alle 9 Messa animata dai ragazzi dell’oratorio salesiano; alle 17 nel giardino delle suore “boschine” benedizione dei bambini, successivamente rappresentazione teatrale “Don Bosco e la medaglia miracolosa” a cura del Savio Club. Alle 20.15 celebrazione del vespro e al termine processione con l’immagine di Maria Ausiliatrice per le vie del borgo Solaro con sosta di preghiera in piazza Nello Bovani. Interverranno le confraternite della zona con l’animazione della banda musicale Cardinal Cagliero di Varazze. Infine, mercoledì 29 maggio, alle 16.45 ritorno dell’immagine di Maria Ausiliatrice nell’oratorio don Bosco. Tutti i dettagli su Il Letimbro di maggio.

CeplC: venerdì 24 a Spotorno in ricordo di Genta

Dopo il grande successo di venerdì 10 a Valleggia (l’oratorio di san Sebastiano, gremito di un numerosissimo pubblico, ha ospitato i cori “Anton Bruckner” di Savona, il polifonico “San Biagio” di Finalborgo e il “San Pietro” di Savona) e una settimana di “pausa” torna “Cantare e portare la Croce”, decima edizione. La manifestazione promossa dal Priorato diocesano delle confraternite col Coordinamento diocesano delle corali e la Diocesi di Savona-Noli – che vanta il patrocinio della Provincia di Savona e dei Comuni di Savona, Quiliano, Spotorno e Cogoleto – riparte venerdì prossimo 24 maggio a Spotorno nell’oratorio dell’Annunziata con “Guido D’Arezzo” di Carcare, “Monteverdi” di Genova e i cori uniti “Ino Minì” di Arenzano e “Giuseppe Manzino” di Savona. La sede di questa terza tappa è scelta ancora una volta per ricordare Gianni Genta, cantore e confratello, a cui l’evento è dedicato assieme a Giovanni Priano, Priore diocesano delle confraternite e medico. Ultima data sarà infine venerdì 31 a Cogoleto con il “Don Primo Volpe” di Albenga, il Collegium Sancti Sebastiani Gameraniensis e il coro parrocchiale di San Bernardo in Valle al debutto in questa edizione. Edizione che può contare sul numero record di tredici cori, da Albenga a Genova, coprendo un’ampia fetta di costa ligure (oltre 90 km!) e ben quattro diocesi (Savona-Noli, Albenga-Imperia, Acqui e Genova). Tutto il programma e i dettagli della manifestazione su Il Letimbro di maggio.

“Metti in piazza la gioia” una festa per i bambini

“Metti in piazza la gioia. Giochiamo insieme nel cuore della città”. Questo il titolo della festa per bambini delle scuole dell’infanzia e primaria, organizzata domenica prossima 26 maggio dalle 15 alle 18.30 in piazza Sisto IV a Savona. L’iniziativa, aperta a tutti e senza costi di iscrizione, è promossa dagli Uffici diocesani “pellegrinaggi e pastorale del tempo libero, turismo e sport” e “scuola”, dal Centro sportivo italiano e dalla Federazione italiana suole materne, in collaborazione con l’Ac dei ragazzi e con e con gli Istituti scolastici di Figlie di N.S. di Misericordia, Figlie di N.S. della Neve e Purificazione di Maria Santissima. Dopo i saluti iniziali, tra cui quello del vescovo Calogero Marino, il programma prevede una serie di giochi basati sulle attività sportive, a cui seguiranno intorno alle 17 la merenda offerta ai bambini e un momento conclusivo di preghiera animata. In caso di maltempo, i giochi si svolgeranno nei locali della vicina parrocchia di san Pietro in via Untoria. Dalle 14.30 sarà possibile iscriversi ai giochi e ottenere un’assicurazione temporanea al costo di 2 euro. “Obiettivo della festa – spiegano gli organizzatori – è proporre ai bambini un momento comune di fraternità verso il termine dell’anno scolastico, che abbia come ingredienti la gioia di stare insieme e la condivisione di valori, come ad esempio quelli che derivano dallo sport. Importante inoltre ci pare essere ‘in uscita’, con un’iniziativa nel cuore della città”. “Durante il pomeriggio vorremmo ci fosse un clima disteso – concludono – le postazioni di gioco, realizzate con il prezioso contributo di Emiliano Stroppiana, saranno collocate in diversi punti della piazza e non si prevede acquisizione di punti”. Per ulteriori informazioni è possibile contattare Silvia Ravera (3926179003) o Gabriella Maglio (3495808929).

Pellegrinaggi/ Giovani in Terra Santa col Vescovo

Sono ancora disponibili due posti per il pellegrinaggio a Gerusalemme promosso dalla Pg diocesana, rivolto particolarmente ai giovani sopra i 18 anni, accompagnati dal vescovo Gero e da alcuni sacerdoti. Il programma della settimana in Terra Santa, dal 16 al 23 agosto (scaricabile dal sito della Pg dove ci si può anche iscrivere www.pastoralegiovanile.sv.it) prevede un alternarsi di visite ai siti raccontati nelle Scritture e di incontri con le persone che oggi abitano in questi luoghi. “Il pellegrinaggio a Gerusalemme ha un duplice senso – spiega il vescovo Marino – fare memoria dei luoghi dove Gesù ha vissuto, vedendo con i nostri occhi ciò di cui la Bibbia ci parla e, al contempo, incontrare l’oggi anche sociopolitico di quei luoghi con tutte le difficoltà e le fratture che ci sono, infatti è fondamentale andare in punta di piedi senza schierarsi, avendo sempre a mente che Gerusalemme è il cuore del mondo dal punto di vista spirituale, in quanto città santa per le tre religioni monoteiste”. Il fitto programma prevede la visita di Nazareth, del monte Tabor, del lago di Tiberiade, di alcuni paesi della Samaria, di Betlemme e, negli ultimi giorni, Gerusalemme.

Pellegrinaggi/In Romagna sulle orme di Pio VII

“Sulle orme di Pio VII”. Questo il titolo del pellegrinaggio diocesano, guidato dal vescovo Calogero Marino, a Ravenna, Cesena e Imola in programma dal 5 all’8 settembre prossimi. L’iniziativa, organizzata dall’Ufficio pellegrinaggi e pastorale del tempo libero, turismo e sport, intende promuovere una maggiore conoscenza della figura di Barnaba Chiaramonti, in 4 relazione anche alla recente introduzione della causa di beatificazione e canonizzazione. La quota individuale è di 299 euro, considerando un minimo di 35 partecipanti. La scadenza delle iscrizioni è fissata il 31 luglio (prevista assicurazione annullamento gratuita per chi si iscrive entro il 31 maggio). Condizioni particolari riguardano promozioni per famiglie con bambini. “Abbiamo inserito anche una tappa a Ravenna per il suo patrimonio artistico eccezionale – spiega il direttore dell’Ufficio Alessandro Raso – Cesena, che si visiterà il secondo giorno, è un rinomato centro universitario con molte emergenze culturali tra cui la Biblioteca Malatestiana. Ci recheremo poi all’Abbazia del Monte, dove entrò come novizio il conte Barnaba Chiaramonti. L’itinerario papale a Cesena si concluderà con la visita della chiesa di Santa Cristina, risistemata grazie a Pio VII. Il pellegrinaggio terminerà quindi a Imola dove, oltre a un incontro sulla figura del futuro papa che fu vescovo della città, visiteremo il Museo diocesano e conosceremo alcuni luoghi significativi della Chiesa locale”. Per informazioni e iscrizioni rivolgersi all’agenzia “La Curiosa”, in corso Italia 203r (tel. 0199246301 – cell. 3299253531 – mail: info@lacuriosa.it) o all’Ufficio pellegrinaggi che riceve su appuntamento nel Centro diocesano pastorale “Città dei Papi” in via dei Mille 4. (cell. 3384824635 – mail: ufficio.pellegrinaggi@diocesisavona.it).

Confraternite, feste e appuntamenti sul territorio

Numerosi gli appuntamenti che in questo maggio, mese mariano, vedranno protagoniste le confraternite in tutto il territorio diocesano. Le confraternite di Savona centro propongono ogni giovedì di maggio alle 17 un momento di preghiera con recita del Rosario, Vespri e liturgia della Parola nell’oratorio dei santi Giovanni Battista, Evangelista e Petronilla di via Guidobono. La confraternita di sant’Ambrogio in Legino promuove invece ogni venerdì alle 20.30 Rosario e compieta in onore di Maria mentre il sodalizio di san Giovanni de Matha il Rosario tutti i sabati del mese alle 20.30 nella chiesa dei “due leoni” alla Rocca di Legino. A Spotorno si recita il Rosario tutte le sere a rotazione piazze e vie del paese nonché nell’oratorio della Santissima Annunziata mentre a Finale la confraternita di Monticello il primo sabato del mese alle 8.30 e alle 10.30 officia le Lodi, seguite da Messa, Adorazione e Rosario con preghiera per tutti i malati. A Feglino la confraternita animerà il 28 maggio, l’ultima domenica del mese, una fiaccolata verso il Santuario di Maria Ausiliatrice. Sabato 25 due feste nelle frazioni di Varazze: a Casanova si onora sant’Isidoro mentre a Cantalupo si celebra la Madonna delle Grazie con una Messa alle 18 seguita dalla processione.

Mese mariano, chiusura alla Madonna del Monte

La parrocchia di Santo Spirito e Immacolata concezione di Zinola e la Confraternita di sant’Ambrogio in Legino organizzano, come ormai tradizione consolidata, la processione serale al Santuario della Madonna del Monte a conclusione del mese di preghiera mariana svoltosi negli oratori cittadini. Venerdì 31 maggio, alle 20,30, il corteo partirà dalla località Buggi (capolinea bus linea 1) presso il cavalcavia sopra l’Autostrada, con la recita del Rosario. La strada sarà chiusa al traffico grazie alla Polizia Locale favorendo la preghiera e la meditazione dei fedeli. Apriranno la processione il crocifisso piccolo settecentesco della confraternita di Legino e quello del Brilla del sodalizio dei santi Giovanni Battista, Evangelista e Petronilla di Savona. Alle 21 la Messa celebrata dal Vicario generale e parroco 5 di Legino don Angelo Magnano, dal delegato delle Confraternite don Giuseppe Ippolito, dal parroco di Zinola, don John Biju e dal suo predecessore don Giancarlo Frumento, molto affezionato al Monte. Animerà la liturgia il coro parrocchiale di Segno diretto e accompagnato da Giuseppe Rebella. (in caso di pioggia ci sarà soltanto la Messa, senza processione). Al termine sarà possibile rendere omaggio al gruppo scultoreo in marmo raffigurante la Madonna col Bambino con il tradizionale bacio dei piedi.

Concerto di Lyudmyla Vornik nella sala San Pietro

Domenica prossima 26 maggio alle 20.45, nella sala “San Pietro” presso la parrocchia di via Untoria retta dai padri Carmelitani, si terrà un concerto di pianoforte che vedrà protagonista Lyudmyla Vornik, un esecutrice ormai molto nota al pubblico savonese per le sue numerose e apprezzate esibizioni nella nostra città.

Condividi ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi