Grande partecipazione per l’iniziativa Cine-Educando di Albenga

Quasi 400 ragazzi

Albenga. Si è conclusa con la partecipazione di quasi 400 ragazzi degli Istituti scolastici del comprensorio di Albenga l’iniziativa Cine-Educando sostenuta dal Rotary Club di Albenga.

Il progetto, ideato da Simone Riccioni e Giorgia Benusiglio, parte dalla realizzazione di un film cinematografico ispirato alla storia di Giorgia Benusiglio, la ragazza miracolosamente salvata nel 1999, grazie ad un trapianto di fegato, dopo aver assunto una piccola quantità di ecstasy. Da quel giorno, Giorgia ha deciso di trasformare la sua esperienza in una lezione di vita, informando e parlando ai ragazzi dei rischi legati all’assunzione di droghe. Negli scorsi anni Giorgia Benusiglio è stata protagonista di incontri con I ragazzi delle scuole superiori di Albenga nell’ambito di incontri organizzati dal Rotary.

Il film ispirato alla vicenda di Giorgia, intitolato La mia seconda volta, è stato proiettato gratuitamente per i ragazzi delle scuole presso il Multiplex grazie al contributo del Rotary Club. L’iniziativa fa parte di un più ampio progetto a livello nazionale, che nell’arco di due settimane ha coinvolto più di 200.000 studenti, di tutta Italia, durante l’orario scolastico.

La mia seconda volta è un film con la regia di Alberto Gelpi e vede la partecipazione di Luca Ward e Daniela Poggi. La trama in breve. Diciott’anni, vitale e creativa, un talento ancora da indirizzare: questa è Giorgia (Mariachiara Di Mitri). Brucia dalla voglia di finire la quinta liceo artistico ed evadere dalla provincia dove è cresciuta… la stessa in cui, per studiare all’Accademia di Belle Arti, s’è ritirata Ludovica (Aurora Ruffino). Lei di anni ne ha ventitré e sa già cosa vuole: diventare scenografa. Conoscendosi tramite il fratello di Giorgia, Davide (Simone Riccioni), scopriranno l’imprevedibilità del destino, tra amicizie profonde, amori inaspettati e sogni d’evasione accesi da una variopinta carovana sulle rive d’un lago. Troveranno il coraggio d’affrontare le conseguenze delle loro scelte… perché nessuno è un’isola e il gesto di ognuno, nel bene o nel male, si riflette su tutti gli altri. Un viaggio verso l’età adulta che tocca le speranze, i timori, le difficoltà e le gioie di ogni percorso di crescita.

Condividi ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi