Attualità Economia In Primo Piano Turismo Viaggi

Savona, presentata la “Tourist Card ligurian Riviera”

Comuni e Associazioni insieme per la promozione turistica del territorio


Presentato nella sede della Camera di Commercio Riviere di Liguria il progetto di promozione turistica “Tourist Card ligurian Riviera” realizzato grazie al 15% del gettito complessivo dell’imposta di soggiorno incassata annualmente dagli undici Comuni protagonisti (Alassio, Albenga, Borghetto Santo Spirito, Finale Ligure, Loano, Noli, Pietra Ligure, Spotorno, Toirano, Tovo San Giacomo, Varazze. Dell’elenco non fa ancora parte il Comune di Savona in quanto la tassa di soggiorno è stata applicata da quest’anno per altre ragioni economiche e per questo non ancora utilizzabile per altri scopi). All’incontro ha partecipato l’Assessore regionale alla Promozione turistica e marketing territoriale Giovanni Berrino.

All’iniziativa hanno aderito anche dieci associazioni di categoria, per l’esattezza: Coldiretti Savona, Confederazione Italiana Agricoltori Savona, Confagricoltura Savona, Confesercenti Savona, Faita Liguria, Fiaip Savona, Fimaa Savona ed Unione Provinciale Albergatori di Savona.

Il 15% della tassa di soggiorno verrà destinato alla realizzazione di iniziative di promozione turistica a valenza sovracomunale e interterritoriale e serviranno a finanziare un progetto di comunicazione per migliorare ed aumentare la competitività dell’offerta turistica sui principali mercati di riferimento sia nazionali, come Piemonte, Lombardia e Valle D’Aosta, sia esteri come Germania, Svizzera, Austria, Francia e Paesi Bassi.

Per realizzare tutto ciò verrà creata la “Ligurian Riviera” Tourist Card, una carta, lanciata a titolo sperimentale nel 2018 per la prima volta in Italia, che sarà messa gratuitamente a disposizione degli alberghi e delle altre strutture ricettive in vista dell’avvio della stagione turistica affinchè la consegnino ai loro clienti che avranno così la possibilità di usufruire di agevolazione e sconti, dal 10 al 25% a seconda dell’attività scelta, per scoprire le opportunità culturali, sportive, paesaggistiche ed enogastronomiche offerte dal territorio della Riviera Ligure di Ponente. Sul tavolo anche un’ipotesi di convenzione con TPL per garantire ai turisti lo spostamento gratuito, per sette giorni di permanenza, da un Comune aderente all’iniziativa ad un altro, per arrivare presso ogni evento velocemente e nel rispetto dell’ambiente garantendo così meno traffico, meno smog e quindi meno impatto ambientale.

In concomitanza con la distribuzione della Card, saranno attivati, in italiano già entro la prossima settimana ed in inglese prima di Pasqua, il sito web www.ligurianriviera.it, l’app Ligurian Riviera e la pagina Facebook dedicata, con l’aggiornamento delle opportunità e dei servizi messi a disposizione nelle località che hanno aderito all’iniziativa.

Il Presidente della Camera di Commercio Riviere di Liguria, Luciano Pasquale, dichiara: “Grazie alla disponibilità dei Comuni e delle associazioni di categoria aderenti all’Accordo, è stato messo a punto un ventaglio di opportunità finalizzate a promuovere e qualificare l’offerta turistica del nostro territorio, Ai turisti verrà data la possibilità di scoprire ed apprezzare le numerose attrazioni turistiche e gli eventi programmati nell’arco della stagione in tutte le località interessate dalla tassa di soggiorno. L’offerta attrattiva nell’arco della stagione in tutte le località interessate dalla tassa di soggiorno. L’offerta attrattiva, inoltre, potrà essere fruita dai possessori della Tourist Card, utilizzando gratuitamente il servizio di trasporto pubblico di TPL, anche in ottica di sostenibilità ambientale”.

L’Assessore regionale al Turismo, Giovanni Berrino: “Quello che viene presentato oggi è un esempio virtuoso ed unico in Italia: sono estremamente soddisfatto che ben undici Comuni e diverse associazioni di categoria si uniscano in sinergia per dare ai turisti una carta che preveda tanti servizi utili per vivere un’esperienza di soggiorno in questo territorio a 360 gradi. Anche da assessore ai Trasporti sono altresì soddisfatto che, tra i servizi previsti, vi sia inclusa la possibilità di poter viaggiare gratuitamente sugli autobus per spostarsi da una località all’altra. Questa iniziativa mette in atto uno degli obbiettivi del Patto strategico per il turismo prevedendo l’utilizzo della tassa di soggiorno per fare promozione e non per coprire dei buchi di bilancio”

Tra i Sindaci hanno partecipato il primo cittadino di Loano, Luigi Pignocca: “Sono contento perchè per la prima volta si sono messi da parte i problemi politici e tutte le amministrazioni si sono parlate e capite. Per questo le ringrazio e ringrazio anche quelle che non ci sono che, secondo me, presto arriveranno. Ringrazio inoltre anche la Camera di Commercio per avere avuto l’idea di utilizzare il 15% della tassa di soggiorno per un’iniziativa così interessante”.

Noi dobbiamo vendere il nostro territorio, ha detto il Sindaco di Finale Ligure, Ugo Frascherelli, è un territorio unico, io sono per metà tedesco e quando vengono a trovarmi i miei parenti dire che rimangono colpiti è dir poco. Impressionati dalla varietà di paesaggi e dalla grande quantità di offerte che il nostro territorio offre. Dobbiamo prima di tutto esserne consapevoli noi di avere un territorio unico; e ritengo che il turismo debba essere un’industria che sia in grado di dare lavoro, tutto l’anno. Devo dire che questo servizio mi ha dato la possibilità di conoscere dell nuove persone e di farmi dei nuovi amici quindi sono convinto che questo progetto continuerà anche dopo. E’ un grande risultato dal punto di vista amministrativo, è una delle ragioni per cui è bello fare politica: incidere concretamente sulle persone”.

Anna Falco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *