Varazze

Manca poco al Cundigiun Tour, farà tappa a Varazze

Varazze. Manca poco al Cundigiun Tour, la manifestazione enogastronomica di Varazze, giunta ormai alla sua 4 edizione. Il 12 e il 13 Maggio sono previste ben 10 postazioni “golose”, dove potrete trovare i vostri piatti preferiti. Un vero e proprio tour del gusto attraverso la città. A segnalare le soste, ci saranno 10 palloni giganti da un metro di diametro, posizionati ad un’altezza di 30/40 mt, che disegneranno una sorta di mappa virtuale, visibile da lontano.
Ecco tutte le postazioni “golose”:
1. IL Boschetto, Borgo San Nazario.
GAV (Gruppo Animazione Varazze) – Trenette al Pesto
Associazione Culturale San Donato – Canestrelli
Varagine.it – foto storiche anni ‘50
2. Piazza De André
Protezione Civile di Varazze – Frittelle di baccalà e Zemin
3. Piazza Vittorio Veneto
Frazione Alpicella – I ravioli al sugo di carne
4. Piazza Sant’Ambrogio: I Mandilli de Vaze al pesto
5. Piazza Beato Jacopo:
Frazione Casanova – Muscoli alla casanovina
6. Via Malocello
Vaze Free Time – Crostata – Punto di distribuzione shopper manifestazione
7. Piazza Patrone
Polisportiva San Nazario – Polipetti e Bomboloni
8. Viale Nazioni Unite
Scout Agesci – Street Food, Cartocci di Panizza
9. Piazza San Bartolomeo
Confraternita di San Bartolomeo – Street Food, Focaccette
10. Piazza Bovani
Frazione Pero – Lasagne al Pesto – Focaccette di Patate
… E INOLTRE
Il Cundigiun Tour vedrà anche il debutto ufficiale de I Mandilli de Väze, che si presentano, per l’occasione, prodotti con la farina del Mulino di Sassello.
I tipici “fazzoletti” di forma quadrata, con impresso lo stemma della città, saranno cucinati
da uno chef e proposti pranzo e cena nella giornata di sabato e solo a pranzo la domenica.
I Mandilli de Väze, sono una pasta dietetica, completamente vegetariana, vegana e cruelty free, costituita esclusivamente di semola di grano duro e farina di farro di prima scelta prodotta per mezzo di una macina in pietra dal Mulino di Sassello.
Hanno ricevuto la De.Co., Denominazione Comunale, la carta di identità del prodotto che lega indissolubilmente il prodotto al suo luogo di origine e il marchio “Gustosi per natura”.
Questo attestato è rilasciato dall’Ente Parco del Beigua, a sua volta riconosciuto come UNESCO global geopark: un riconoscimento per l’opera di presidio delle tradizioni e di
tutela ambientale svolta dalle attività artigianali del territorio

Informazioni sull'autore del post