In Primo Piano Savona Sport

Savona allo sbando, umiliante sconfitta a Seravezza

Seravezza (LU). Cronaca di un disastro. Niente svolta, bensì tracollo. Contro il Seravezza arriva un umiliante 4-1 che fa scricchiolare se non addirittura collassare il progetto societario che prevederebbe la vittoria del campionato ed il conseguente ritorno tra i professionisti. Paradossalmente diventa facile commentare una simile figuraccia nella quale nel Savona non ha funzionato niente. Il Seravezza, squadra fresca, motivata e qualitativamente apprezzabile ha sbranato una squadra senza midollo stroncandola con due reti in 12 minuti ed un’espulsione. La squadra di Tabbiani è mancata sul piano della corsa e del temperamento, segnali preoccupanti in vista del prosieguo di stagione.
Il primo calcio sotto il banco i biancoblu lo ricevono al 4′. Punizione dalla destra per la squadra toscana, stacco di Benedetti con la difesa savonese fermissima e palla in rete alla sinistra di Bellussi. Un minuto dopo è però il Savona ad avere sui piedi il pallone del pareggio: bel traversone di Lumbombo che mette Cardini nelle condizioni di battere a colpo sicuro ma Cavagnaro salva la porta con una parata da campionissimo. Dal possibile pareggio alle tenebre più profonde corrono soltanto 60 secondi. In pratica, sul rovesciamento di fronte Benedetti tira la volata a Ferrando che lo affonda poco prima di entrare in area: rosso e punizione dal limite che Rodriguez trasforma con destro nell’angolo basso. Il Savona esce dalla partita e con l’uomo in meno diventa un’impresa immane arginare gli scatenati attaccanti toscani che calano il tris ancora con Benedetti al 22′. Il Seravezza crea e spreca almeno altre due palle goal. Il Savona fa da spettatore mentre impressiona la corsa e l’efficacia del Seravezza che penetra la difesa ligure con una facilità imbarazzante.
La ripresa vede un Savona più presente e l’inizio è incoraggiante perchè dopo soli 3′ è un colpo di testa di Mair che fa carambolare il pallone prima sulla traversa e poi sulla schiena di Cavagnaro per il 3-1. Ma è un lampo. Si ritorna quasi subito nei ranghi. Al 16′ Bacigalupo commette un errore pazzesco figlio della scarsa serenità e regala inavvertitamente palla a Rodriguez che va via in azione personale e realizza la quarta rete. Il resto è solo contorno. I biancoblu restano addrittura in nove per una gomitata, giudicata da rosso diretto (esagerato), assestata da Cardini ad un avversario, il Seravezza crea ulteriori occasioni per incrementare il vantaggio mentre il Savona riesce solo a confezionare una punizione dal limite di Cammaroto deviata in corner da Cavagnaro. Al tramonto della partita c’è spazio anche per una traversa colpita da Borgia con un traversone sporcato da un difensore. Sei minuti di recupero chiudono la Via Crucis savonese. Nell’immediato dopo partita ennesimo confronto tra i giocatori, il mister e i tifosi, loro sì, da appalusi. Fra tre giorni al Bacigalupo arriva il S. Donato e domenica prossima derby al Comunale di Sanremo.
calcio 1
IL TABELLINO DELLA PARTITA
Seravezza-Savona 4-1
Reti: 4′, 67’Benedetti (SE); 12′, 64′ Rodriguez (SE); 48′ Cavagnaro (aut.) (SE).
SERAVEZZA: Cavagnaro, Ramacciotti, Bresciani, Biagi, Fedi, Fiale, Borgia, Bortoletti, Benedetti, Rodriguez, Granaiola.
A disposizione: Pietra, Moriconi, De Wit, Syku, Bedini, Marchetti, Mancini, Bondielli, Nardini
Allenatore:  Walter Vangioni 
SAVONA: Bellussi, Vinasi, Grani, Cioce, Ferrando, Cammaroto, Lumbombo, Cardini, Gomes, Mair, Alvitrez.
A disposizione: Bonavia, Bruzzone, Fofana, Venneri, Vittiglio, Bacigalupo, Anselmo, Gallo, Dalessandro
Allenatore: Luca Tabbiani
Arbitro: Grasso (Acireale-CT)
Spettatori: 150 circa