Politica

Pucciarelli (Lega Nord) interviene su sequestri a nomadi

Genova. La consigliera regionale Stefania Pucciarelli, dopo l’operazione dei carabinieri che hanno sequestrato a Genova e nel Basso Piemonte beni ai nomadi è intervenuta con una nota sulla vicenda appoggiando anche la linea tenuta dal sindaco di Savona Ilaria Caprioglio che intende privilegiare il sostegno alle persone in difficoltà del territorio. Si legge nella nota:
“A Genova e nel Basso Piemonte i carabinieri sono riusciti, con una brillante operazione, a far scattare il sequestro di beni per circa 9 milioni di euro ai nomadi. In provincia della Spezia la storia si è ripetuta, con un sequestro pari a 470mila euro. Episodi del genere erano già successi in passato in tutta Italia ed oggi ormai sono quasi all’ordine del giorno.
Se è sotto gli occhi di tutti che molti di loro sono ricchi, la capogruppo regionale del Pd Raffaella Paita ieri ha rilasciato delle dichiarazioni asserendo che i nomadi siano invece tutti poveri. Infatti, attaccando il sindaco di Savona Ilaria Caprioglio, li ha definiti indistintamente ‘gli ultimi’ sostenendo che ognuno di loro abbia diritto ad aiuti, come il pagamento delle bollette da parte delle amministrazioni comunali.
Noi invece riteniamo che gli ultimi da aiutare per primi siano quei liguri onesti in difficoltà, stritolati dalle politiche della sinistra buonista che tutela business immigrati e nomadi.
Pertanto, in Liguria siamo dalla parte di Ilaria Caprioglio, che vuole aiutare i veri ultimi sul suo territorio e non intende farsi più prendere  in giro consentendo lo sperpero di denaro pubblico per i nomadi come aveva fatto in passato la giunta di centrosinistra.
Auspico che l’iniziativa del Sindaco di Savona venga seguita da tutti gli altri primi cittadini dei Comuni liguri”.

Informazioni sull'autore del post