Cronaca

Nas carabinieri indagano sul caso di un ospite disabile de "Il Faggio"

Savona. Un paziente disabile psichico minorenne, ospitato in una struttura del Faggio che finisce all’ospedale per un braccio rotto. Viene subito operato, trenta i giorni di prognosi. E ieri i carabinieri del Nas settore sanità di Genova hanno effettuato un sopralluogo negli alloggi protetti gestiti dalla coop sociale in via Paleocapa dove sarebbe avvenuto l’incidente per fare chiarezza sull’accaduto. Alla luce dell’anomalia riscontrata dopo la segnalazione arrivata ai carabinieri dall’ospedale San Paolo. L’anomalia riguarderebbe l’impiego di operatori di sicurezza all’interno della struttura. Infatti i Nas hanno concentrato la loro attenzione sui documenti che sono stati acquisiti, inerenti i vari protocolli seguiti nel prestare assistenza agli ospiti. La coop Il Faggio ha emesso una nota in cui spiega che di recente è stato attivato un servizio ausiliario di operatori di sicurezza che affiancano quelli sanitari in ottica di deterrenza e che sono state applicate nel caso specifico le azioni previste dalla procedura di rischio clinico.

Informazioni sull'autore del post