Cultura e Spettacoli Savona

Un weekend al Campus di Savona per i bambini

Savona. Nell’ambito della manifestazione “Città dei Bambini” organizzata dall’associazione Nds, il Campus Universitario di Savona parteciperà con numerosi giochi e laboratori che coinvolgeranno molte delle realtà presenti al suo interno, coordinati da Caterina Marcantonio e Cristina Lottero di Spes ScpA, e che si svolgeranno nel cortile di Palazzo Santa Chiara con il programma riportato di seguito.
Sabato alle 10.00 gli studenti di Scienze Motorie, sotto la guida della professoressa Antonella Sbragi, coinvolgeranno i visitatori con balli, attività sensoriali e sport (calcio e Basket) accompagnati dalla musica della radio ufficiale dell’Università di Genova, Campuswave. I ragazzi di Campuswave, Scienze delle Comunicazione, capitanati da Nadia Denurchis, ricercatrice dell’Università di Genova e cofondatrice e responsabile del progetto radio, faranno provare l’emozione di essere speaker per un giorno a tutti i bambini che lo vorranno.
Nella mattinata di sabato sarà inoltre possibile costruire “la Lampada di Aladino” insieme agli studenti di ingegneria. La “Lampada di Aladino” è un’idea di Bolivie Wakam, studente camerunense di Ingegneria, per aiutare i giovani dei villaggi del distretto di Batoufam in Camerun a produrre energia elettrica con il sole. Al progetto, partecipano anche gli studenti della Laurea Magistrale in Energy Engineering Luca Parodi e Giuseppe Sercia. Alessandro Cossetta, studente in Ingegneria, e i ragazzi del corso amatoriale extra didattico di fotografia digitale “Con i Miei Occhi”, saranno i fotografi ufficiali del Campus e insegneranno, a chi vorrà, le basi della fotografia. Il Gruppo Astrofili Savonesi (Gas) proporrà sabato pomeriggio dalle 14 i modellini in scala dei mezzi che hanno permesso l’esplorazione e la conquista dello spazio, mentre domenica mattina dalle 10.00, metterà a disposizione il telescopio solare per osservare la “nostra “Stella più vicina”.
L’Università degli Studi di Genova con il Centro di servizio per il Polo di Savona (Cens) proporrà ai bambini dai 7 anni in su, sabato dalle 14 alle 16 e il domenica dalle 16 alle 18 un divertente gioco dell’oca rivisitato da Paola Laiolo e Daniela Zucchiatti. La mascotte “Smartino” guiderà i partecipanti in un viaggio attraverso il risparmio energetico e il migliore utilizzo delle energie rinnovabili, insegnando ai più giovani i migliori comportamenti per un utilizzo accurato di tutte le fonti energetiche e proponendo azioni quotidiane per evitare gli sprechi. Sempre sabato pomeriggio dalle ore 15.00, Sara Burnengo di Mesa Consulting, sarà presente presso lo stand del Campus con il truccabimbi. Cima Foundation dalle ore 14 di sabato proporrà il “Laboratorio Mare – i fossili del Futuro”, dove i bambini, seguiti da Massimiliano Rosso e Barbara Alessandri, realizzeranno fossili con creta e gesso utilizzando del materiale plastico ritrovato sulle spiagge savonesi; dalle 16 invece Antonio Parodi presenterà il laboratorio di Meteorologia “Acqua, nuvole, pioggia e neve: cosa succede sulle nostre teste?”. Nel pomeriggio di domenica, dalle ore 14.00 ci saranno i giochi “l’Albero di Munari” e “Impronte del Bosco”, a cura di Barbara Alessandri e Chiara Franciosi, per scoprire la Natura divertendosi. Per tutta la giornata di domenica “i Giovani per la Scienza” coordinati dalla prof. Bianca Ferrari, spiegheranno l’elettromagnetismo con laboratori che coinvolgeranno i bambini proponendo esperimenti interattivi sul movimento angolare, il piano inclinato di Galileo e altre sorprese. Sempre domenica dalle ore 10.00 il Lab. 3D Buster Keaton svelerà, con l’aiuto del famoso personaggio “Piccolo Principe”, le “stelle che non vediamo più” attraverso la App “Il Cercatore di Stelle”. L’applicazione nasce dall’idea di Annalisa Benedetti, giovane laureata in Scienze Della Comunicazione dell’Università di Genova, e Saverio Iacono, ricercatore responsabile di 3D Lab Factory del Campus Universitario di Savona.
Per tutte le due giornate dell’evento, la società Le Ottomani che gestisce il servizio di ristorazione del Campus, offrirà alle 10,30 circa la colazione e alle 15,30 circa la merenda a tutti i bambini presenti

Informazioni sull'autore del post