In Primo Piano Savona Sport

Savona OK, ma il Gavorrano resta sempre lassù

Savona. Il Savona vice per sè e per la gloria. Non per la classifica. Gavorrano e Massese non mollano la presa e mantengono i distacchi immutati. Restano i numeri: nove risultati utili di cui tre vittorie consecutive. Lo Sporting Recco, malgrado la classifica deficitaria, ha lasciato una buona impressione giocando a viso aperto e creando, soprattutto nel primo tempo, almeno due-tre occasioni limpide per sbloccare prima il punteggio. I biancoblu hanno avuto dalla loro la qualità di Murano, il dinamismo di Gallo moto perpetuo e le giuste intuizioni di Glarey. Siciliano conferma l’assetto di Sanremo (3-5-2) mentre lo Sporting Recco si dispone con un 4-4-1-1 che propone in avanti il ficcante Zizzari ed il mobiissimo Lagzir.

L’incipit della partita è favorevole ai padroni di casa. Gallo spinge sulla destra e centra un pallone su cui Murano va di sponda mettendo Nappello nelle condizioni di concludere a rete ma il tiro è debole. Gli ospiti sono pienamente in partita e graffiano. Dopo una mischia creata nella’area bianconera dal solito cross di Gallo, lo scambio stretto Picasso-Lagzir crea il panico nella difesa savonese che si sava in angolo dopo una serie infinita di rimpalli ad altissimo rischio in piena area. I biancoblu si scuotono e poco dopo la mezz’ora creano i presupposti del vantaggio sventati dalla chiusura in extremis di Del Nero su travesrone di Ruggiero che stava per essere sospinto in rete da Nappello. Lo Sporting la palla più nitida della prima frazione di gioco la crea al 32′. Lancio di Lazzoni per Zizzari che solo davanti a Prisco sbaglia clamorosamente il pallone del vataggio. Il Savona attraversa una fase di difficoltà e tre minuti dopo rischia ancora su errore difensivo che libera al tiro Picasso che prende la mira ma trova un reattivissimo Prisco che si supera deviando in angolo.
Momento caldissimo in prossimità dell’intervallo. 45′ un caparbio Murano offre a Nappello il pallone dell’1-0 ma la difesa bianconera si salva sulla linea di porta, trascorre un minuto Murano vince un rimpallo i presenta in area ed effettua un passaggio arretrato per Damiani che taglia fuori la difesa ospite e consente al numero undici savonese di sganciare un siluro che tocca la traversa e finisce in rete.
La ripreseè meno intensa e spettacolare. Il Savona gioca a sprazzi, lo Sporting non punge più come nel primo tempo. Dopo appena un minuto Murano va in fuga si porta solo davanti a Grosso ma anzichè concludere di forza cera cil goal da fuoriclasse consnetendo il recupero del portiere dello Sportin Recco. Si disimpegna con buoni risultati anche Ruggiero al 18′ quando dall’altezza del lato corto dell’area centra un pallone tagliatissimo che Murano corregge di prima chiamando Grosso alla miracolosa deviazione in corner. Lo Sporting Recco si mangia il pareggio con Del Nero che di testa non riesce ad imprimere la direzione giusta al pallone.
Nel finale lo Sporting si spegne ed il Savona dilaga. All’89’ Murano parte in volata e rasoterra supera Grosso, due minuto dopo è Lumbombo ad ispirare la doppietta personale di Murano ed il 3-0 conclusivo.
Siciliano a fine partita: “Non è stata una partita facile, la squadra si è comportata bene per tutto l’arco dei novanta minuti, dimostrando maggiore sicurezza e un pizzico di maturità in più, due aspetti sui quali cerchiamo di lavorare quotidianamente. Abbiamo concesso poco ai nostri avversari, anche se potevamo chiudere la partita già all’inizio del secondo tempo”.
IL TABELLINO DELLA PARTITA
Savona-Sporting Recco 3-0
Reti: 44′ Damiani, 89′ e 91’Murano
SAVONA: Prisco, Mariotti, Monticone, Fenati, Bordo, Glarey, Ruggiero, Gallo, Murano, Nappello, Damiani.
A disposizione: Miraglia, Pare, Pasqualini, Lumbombo, Scienza, De Martini, Amabile, Boggian, Amirante.
Allenatore: Sandro Siciliano
SPORTING RECCO: Grosso, Orlando, Angelotti, Lazzoni, Del Nero, Signorini D., De Magistris, Picasso, Signorini J., Zizzari, Lagzir.
A disposizione: Bianco, Cerrone, Caldarelli, Re, Terzoni, Andreani, Righetti, Marchesi, Malvisi.
Allenatore: Salvatore Mango
Arbitro: Dell’Oca
Spettatori: 350 circa.

Informazioni sull'autore del post