In Primo Piano Savona Sport

Malore dell' arbitro: Savona-Ghivizzano rinviata dopo quarantadue minuti di gioco

Savona. Più che la pioggia potrè il gelo. Savona e Ghivizzano vengono ibernate da pioggia, vento e freddo. A farne le spese il direttore di gara Zanotti che al 42′ del primo tempo viene fermato da un malore non grave che però ne pregiudica la possibilità di ritornare in campo. Anche alcuni giocatori, tra cui Miraglia, hanno accusato lievi malanni dovuti alla tempratura rigida. La singolare situazione ricorda quella che si configurò il 4 ottobre 2015 quando un infortunio all’arbitro costrinse al rinvio Savona-Arezzo. Il direttore di gara poco prima di interrompere il match aveva convocato i giocatori chiedendo di arrivare almane fino al termine del primo tempo, poi un minuto dopo ha definitivamente scelto di interrompere la partita.
Per quanto riguarda lo svolgimento del match il danno non è rilevante dal momento che il recupero ripartirà dal primo minuto sul punteggio di zero a zero. La data non è stata ancora stabilita ma il regolamento prevede che le squadre debbano tornare in campo entro quindici giorni: possibile che si scenda in campo mercoledì 15 insieme a Lavagnese-Ponsacco.
Per il poco che si è potuto vedere al netto delle deficitarie condizioni del terreno di gioco dovute alla pioggia incessante, il Savona ha avuto un approccio positivo, marcando una superiorità abbastanza evidente in fase di costruzione e possesso palla. Siciliano nell’undici iniziale ha  preferito lasciare in panchina il neo arrivo Lumbombo inserendo il rientrante Fenati al posto di Damiani, Gallo in sostituzione di Ruggiero e Boggian al posto di De Martini.
Proprio in virtù delle difficili condizioni meteo la società ha autorizzato l’ingresso in tribuna anche dei tifosi che di solito seguono la squadra in gradinata.  La scarna cronaca ha visto un paio di sortite offensive dei biancoblu con Bordo e Gallo che su imbucata di Murano non era riuscito ad angolare il tiro. Tutto qui. Il Ghivizzano rimasto in inferiorità numerica al 18′ per un’espulsione diretta ai danni di Zuppardo, colpevole di aver colpito con una gomitata Ferrando in ripiegamento difensivo, si è limitato a controllare il gioco limitando i danni dovuti alle condizioni del campo
La società ha fatto sapere che gli spettatori paganti presenti oggi allo stadio potranno accedere alla partita di recupero con lo stesso biglietto già in loro possesso.
Sullo scampolo di partita, l’allenatore del Savona ha dichiarato in sala stampa: Dispiace che la partita sia stata rinviata ma ci sono stati problemi di salute per il direttore di gara ed alcuni giocatori. I ragazzi, nonostante le pessime condizioni del manto erboso, avevano approcciato nel modo giusto la gara e ci sarebbe stata la possibilità, soprattutto nel secondo tempo, di sfruttare la superiorità numerica”.
IL TABELLINO DELLA PARTITA
Savona-Ghivizzano B. rinv.
SAVONA: Miraglia, Mariotti, Monticone, Fenati, Ferrando, Pasqualini, Glarey, Bordo, Murano, Boggian, Gallo.
A disposizione: Prisco, Amabile, Damiani, Di Simone, Lumbombo, Nappello, Ruggiero, Scienza, De Martini.
GHIVIZZANO: Leon, Benga, Bertolucci, Bozzi, Barretta, Verruschi, Kouadio, Russo, Zuppardo, Catanese, Giordani.
A disposizione: Viviani, Lelli, Lucarelli, Riccioli, Guastapaglia, Safina, Mei, Cordoni, Mascolo, Della Maggiora.
Arbitro: Zanotti (Pavia)
Spettatori: 200 circa