Politica

Quaranta parlamentari Cinque Stelle in piazza a Savona per il No

Savona “Oltre 40 parlamentari del Movimento 5 Stelle a Savona per la chiusura della campagna elettorale per il referendum costituzionale. Il TreNO Tour del Movimento 5 Stelle farà tappa a Savona domani alle 11 in piazza Sisto IV. I parlamentari del MoVimento 5 Stelle arriveranno in stazione alle 10.45 e da lì raggiungeranno il centro città percorrendo a piedi le principali vie e piazze di Savona. I portavoce nazionali, europei, regionali e comunali del MoVimento 5 Stelle hanno percorso più di 6.000 km attraversando tutta Italia a bordo dei treni regionali per raccontare ai cittadini l’inganno del quesito truffa che troveranno scritto domenica sulla scheda elettorale e per spiegare la riforma costituzionale voluta dalle grandi banche d’affari e dal trio Renzi-Verdini-Boschi. Uno stravolgimento di ben 47 articoli della nostra Costituzione che toglierà potere decisionale al popolo con un Senato che viene mantenuto ma che non sarà più eletto dai cittadini e che regalerà l’immunità a consiglieri regionali e sindaci indagati che saranno nominati senatori dai partiti.
Non una riforma ma un pericoloso smantellamento della democrazia denunciato da oltre 100 costituzionalisti. Un disastro annunciato che non renderà le nostre istituzioni più efficienti e più economiche. Se si fosse approvata la legge taglia-stipendi presentata dal MoVimento 5 Stelle si sarebbero risparmiati oltre 87 milioni di euro all’anno senza distruggere la Costituzione. Regioni e Comuni verranno privati dei loro già deboli poteri a tutela degli interessi dei cittadini. Questa riforma serve solo a rafforzare il potere del PD, un partito che con il 30% dei consensi, se passasse la riforma, avrebbe il 60% dei senatori mentre il MoVimento 5 Stelle, anch’esso con il 30% dei consensi, avrebbe solo 6 senatori. Questa è l’unica ragione per cui Renzi vuole questa riforma. C’è il PD, un partito d’affari che tutela le grandi banche e poi c’è chi in questo Paese sta difendendo la democrazia. Da mesi, nelle piazze, luoghi di libertà e partecipazione. A riveder le stelle!

Informazioni sull'autore del post