Attualità Politica Savona

Concluso il confronto tra i cittadini del quartiere di Legino sul tema migranti

Savona. Si è concluso l’incontro tra i cittadini del quartiere di Legino che si sono ritrovati nel parco giochi in Via Magnano per protestare ancora una volta contro l’ipotesi di allestimento di un centro di prima accoglienza dei migranti nell’area dell’ex campo da calcio. Le parole di apertura della Curia, favorevole all’accoglienza, hanno alzato il livello di malcontento.

“Noi non siamo razzisti”, è il messaggio sostenuto dagli abitanti della zona, i quali, però, ribadiscono contemporaneamente la necessità di studiare altre soluzioni diverse che non provochino tensioni: “Accanto al campo da calcio c’è un asilo, una scuola elementare e media”.
Sono intervenuti gruppi ed esponenti politici: il Rude Club, il consigliere comunale Simona Saccone, l’ esponente di Fratelli d’Italia Emiliano Martino. Presente anche l’Assessore alla Sicurezza Paolo Ripamonti che porterà in giunta il malcontento della gente.

Informazioni sull'autore del post