In Primo Piano

Tavolo Regione, tutto pronto per stato di crisi del Savonese

Vado Ligure. Entro una settimana dovrebbe essere pronto il documento delibera della Regione Liguria per il ministero dello sviluppo economico con la richiesta della dichiarazione di area di crisi vasta per il Savonese. E’ quanto emerge da un incontro tenutosi ieri pomeriggio in Regione tra le rappresentanze sindacali,l’assessore allo sviluppo Edoardo Rixi e la Provincia di Savona. E’ stato nel contempo anche aggiornato un protocollo risalente al 2014 che indicava già in alcune zone del territorio criticità che andavano come del resto vanno a colpire il tessuto industriale.
“Ora con l’adeguamento tecnico del protocollo di due anni fa – ha spiegato Giulia Stella, segretaria provinciale della Cgil, tutto è ormai predisposto perché la Regione possa chiedere al ministero la proclamazione di crisi per area vasta in provincia di Savona. L’assessore Rixi è del tutto consapevole, come del resto anche la stessa Confindustria rappresentata nella riunione di Genova dal suo direttore Alessandro Berta, della gravità della situazione e della necessità di procedere in tempi brevi per ottenere finanziamenti che possano dare ossigeno al sistema economico industriale savonese in agonia”.
Prosegue la Stella: “la nostra speranza è che, specie dopo la crisi di Bombardier, questo territorio non diventi un deserto ma sopratutto che tutte le istituzioni, nessuna esclusa, facciano la loro parte. Compreso il Comune capoluogo di cui lunedì incontreremo il neo sindaco Caprioglio”.

Informazioni sull'autore del post