Attualità

Boe tecnologiche per la fauna marina

Savona. E’ iniziato questa mattina, nella zona antistante il Porto di Savona, il posizionamento del sistema di boe previsto dal progetto Whalesafe per rilevare e monitorare i capodogli, identificare le minacce e prevenire collisioni ed altri rischi mediante l’emissione di messaggi di avviso in tempo reale alle navi presenti nella zona.
Whalesafe è un progetto triennale di conservazione cofinanziato dall’Unione Europea attraverso il programma Life+, che vede un partenariato composto da Università degli Studi di Genova, Costa Edutainment, Direzione Marittima di Genova, Capitaneria di Porto di Savona e Softeco Sismat.
Il sistema è composto da quattro boe tecnologiche, alimentate da fonti di energia rinnovabili, equipaggiate con idrofoni per l’ascolto dei click dei capodogli che permetteranno di tracciare le rotte sottomarine dei cetacei nell’area di mare di fronte ai porti di Vado e Savona. Mediante un collegamento WiFi sarà possibile monitorare in tempo reale il movimento dei Cetacei e pertanto determinare i possibili rischi di collisione con le imbarcazioni presenti in zona.
Al momento del ricevimento dei messaggi di avviso, le navi presenti nell’area saranno invitate a seguire il protocollo e la Capitaneria di porto supervisionerà la sua applicazione.

Informazioni sull'autore del post