Attualità

Frana di Arenzano, si studiano forme di protesta da parte della cittadinanza e dei commercianti

Arenzano. Commercianti sul piede di guerra. I disagi creati dal prolungarsi della burocrazia che di fatto impedisce il ripristino della Via Aurelia in Località Pizzo, chiusa in seguito alla frana del 19 marzo scorso, hanno fatto perdere la pazienza.
I tempi di ripristino della circolazione si dilatano sempre di più a detrimento della cittadinanza, delle attività commerciali della città e della sicurezza.
Nei giorni scorsi sono state raccolte circa 2000 firme depositate in Prefettura con le quali si chiede al Prefetto di farsi carico personalmente della situazione di emergenza. Non solo, sono in cantiere forme di protesta che verranno autorizzate dalla Questura a cui parteciperanno anche i cittadini.

Informazioni sull'autore del post