Albenga Cronaca

Sgominata dai Carabinieri di Albenga gang dedita allo spaccio di droga

 
Albenga. Ieri, i  Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Albenga, hanno eseguito altri 5 ordini di custodia cautelare in carcere emesso dal Tribunale di Savona, notificandoli nel carcere di Marassi ai cinque componenti della gang smantellata lo scorso 29 aprile in occasione del blitz al “Bar 84” di Ceriale
I marocchini DAKAR, DAKIRI, JABID, DAKIR E BELLOUKI erano finiti nei guai per l’aver ceduto dosi di cocaina a clienti di Albenga e Ceriale, e per aver rinvenuto 60 grammi di cocaina pura, 30 di hashish e oltre 9000 euro ritenuto provento di spaccio a seguito delle perquisizioni personali e domiciliari effettuate subito dopo la loro cattura.
I nordafricani dovranno ora tutti rispondere di “continuazione nel reato di spaccio” fattore che inciderà pesantemente sulla loro posizione in giudizio, a causa di un monitoraggio da parte degli investigatori del Nucleo Operativo ingauno che cristallizza moltissime cessioni di stupefacente a loro carico, avvenute tutte nell’albenganese e nel cerialese nel corso degli ultimi tre mesi.
Gli appostamenti dei militari hanno ricostruito le dinamiche ed i ruoli della gang ben strutturataed organizzata nel business illecito dello smercio di droga nella zona, facendo emergere un ruolo di spicco nel sodalizio, quello di DAKAR Rahal, una sorta di deus ex machina pronto a coordinare i propri collaboratori nella distribuzione della “polvere bianca”.
Forte è stata la loro delusione quando, ieri pomeriggio, hanno rivisto a Marassi, i Carabinieri del Nucleo Operativo giunti per arrestarli nuovamente in virtù della accertata della commissione dei precedenti reati della stessa specie da loro perpetrati. In quel momento hanno capito che quel venerdì nero (per loro) non era un fatto occasionale ma si basava su investigazioni di “lunga durata”. Ad aggravare la loro posizione, oltre al carico di cessioni contestategli sarà anche la “recidiva infraquinquennale”, ovvero l’aver commesso reati dello stesso tipo nei cinque anni antecedenti a quelli appena contestati.
Prosegue dunque la lotta allo spaccio sulla piana ingauna. I Carabinieri della Compagnia di Albenga nel corso della sola giornata di ieri hanno messo a segno complessivamente 6 arresti. Il sesto è stato operato dai militari della dipendente Stazione di Pietra Ligure ai danni di un calabrese trentaduenne residente a Borghetto Santo Spirito, CRICELLI Cosimo. I Carabinieri pietresi lo hanno arrestato in esecuzione anch’egli di ordinanza di custodia cautelare in carcere per il reato di atti persecutori nei confronti della propria ex convivente, una trentunenne di Magliolo (SV). Le serrate investigazioni condotte dai Carabinieri hanno ricostruito la sua condotta criminale, sulla base di fatti accaduti nei mesi di febbraio e aprile c.a. in cui lo stalker, in distinte occasioni,  avrebbe appiccato incendi sulla autovettura e nel cortile dell’abitazione della propria vittima. Anche per lui si sono aperte le porte del carcere di Marassi.


Informazioni sull'autore del post