Cronaca

14 mesi al bielorusso che ieri ha aggredito un agente

Savona. Condannato ad un anno e due mesi di reclusione con sospensione condizionale della pena l’autista bielorusso che era stato arrestato ieri sera nel porto di Savona in seguito all’aggressione ad un pubblico ufficiale. L’uomo era ubriaco e infastidiva pesantemente gli avventori di un bar. Gli agenti della Questura erano intervenuti per sedare i fumi dell’alcol del 36enne che in un primo tempo era rientrato nel suo tir, posteggiato nelle vicinanze, per poi uscirne nuovamente con l’intento ancora una volta di disturbare le persone presenti al caffè. Le forze dell’ordine lo avevano nuovamente accompagnato e calmato ma l’uomo si era avventato contro uno di essi sferrando un pugno al torace, rompendogli il cellulare e mandandolo a terra. L’agente, ferito ad un ginocchio era stato dunque trasportato al nosocomio pietrese dove la ferita era stata giudicata guaribile in 5 giorni. Il bielorusso era stato dunque fermato ed arrestato con l’accusa di resistenza con lesioni a pubblico ufficiale.

Informazioni sull'autore del post