Uncategorized

Nel Savonese calano le richiesta per la cassa integrazione

Savona. Vistoso calo delle richieste di cassa integrazione in provincia di Savona nei primi tre mesi dell’anno. Da 782 mila ore del periodo gennaio – marzo 2015 si è scesi a 273 mila, con una flessione del 65,1%. E’ quanto emerge dall’elaborazione dell’Ufficio Statistica e Studi della Camera di Commercio di Savona su dati dell’Inps provinciale.
La flessione è stata particolarmente elevata nella gestione ordinaria (64 mila ore, -83,8%), ma ugualmente rilevante sia nella gestione straordinaria (178 mila ore, -48,4%) sia per la cassa in deroga (31 mila ore, -32,1%). Suddivisa per attività economica, la cassa ha riguardato per 214 mila ore il settore industriale (-60,6%), per 29 mila ore l’edilizia (-73,2%), per 20 mila ore il commercio (-83,6%) e per 9.400 ore il settore artigiano (+25,1%).
Le industrie meccaniche hanno totalizzato 89 mila ore (214 mila nel primo trimestre 2015), le industrie chimiche, petrolifere e delle materie plastiche 49 mila ore (105 mila lo scorso anno), il settore trasporti e comunicazioni 19 mila ore (erano state 95 mila nel gennaio – marzo 2015), le industrie del legno sono scese da 52 mila a 3.600 ore integrate richieste. In controtendenza le industrie alimentari dove il ricorso alla cassa è salito da 8 mila a 48 mila ore.

Informazioni sull'autore del post