Politica

Marco Rapetti è il più giovane candidato a Spotorno

Spotorno. Marco Rapetti, 22 anni, Spotornese, studente universitario di Economia e consigliere presso Confcommercio giovani è il più giovane candidato consigliere di tutte le liste alle prossime elezioni amministrative di Spotorno.
«Grazie alla fiducia del candidato sindaco Francesco Bonasera che mi ha voluto con lui nella lista “Spotorno che vorrei”, sto incontrando tanti giovani spotornesi legati al mondo dell’università, del lavoro e dello sport  per impegnarmi con loro su proposte concrete e realizzabili per migliorare la città in cui viviamo. Realizzeremo insieme gare di MTB, mini Trail, trail notturno, Kids fun Race per i ragazzi adolescenti, corse notturne, maratone a tema, contro la violenza sulle donne ad esempio. Occorre sviluppare e valorizzare, attraverso lo sport, la conoscenza e la conservazione del nostro stupendo territorio, in modo da favorire con il turismo l’economia delle tante strutture ricettive». Lo dichiara Marco Rapetti, candidato nella lista civica “Spotorno che vorrei” di Francesco Bonasera.
Prosegue il giovane Rapetti «Nella Spotorno che vorrei c’è spazio per un adventure park nella nostra splendida pineta. Dobbiamo rivalutare la zona parco Monticello, attrezzando il campetto da calcio per dimensionarlo a 7 giocatori come da regolamento con spogliatoi nell’ex acquedotto e con illuminazione adeguata. In questo modo, la struttura sportiva, liberamente accessibile e prenotabile durante il giorno e nelle ore serali, potrà essere sicuramente curata e gestita in modo più  efficiente rispetto a quanto fatto precedentemente. “Nella Spotorno che Vorrei” è previsto inoltre il rifacimento del Campo sportivo rialzato utilizzando lo spazio sottostante per parcheggi. Uniamo le forze per la rinascita ed il rilancio della Spotornese calcio».
«Lancio un appello alle varie società sportive dilettantistiche di ogni settore, per valorizzare insieme, nell’ambito di una consulta dello sport efficiente, tutti gli sport oltre al calcio. Sfruttiamo il nostro meraviglioso mare, per offrire nuovi servizi legati a vari sport e giochi acquatici. Per troppi anni, le potenzialità del mondo sportivo a Spotorno sono rimaste assopite. Adesso c’è bisogno di svegliarci per promuovere la nostra città fino a fare di Spotorno una meta  attrattiva per il turismo nazionale e straniero 365 giorni all’anno» conclude il candidato Marco Rapetti.

Informazioni sull'autore del post