Uncategorized

Ripartono i lavori del raddoppio Fs tra Andora e San Lorenzo

Andora, Sospeso lo sciopero a oltranza del personale Tecnis Spa impegnati nel raddoppio ferroviario del Ponente che da domani torneranno al lavoro.
Sospiro di sollievo, quindi, per la prosecuzione dei lavori della tratta ferroviaria tra Andora e San Lorenzo al Mare, la cui apertura, prevista per dicembre 2016, rischiava di slittare ancora. Gli addetti interessati, 8 in tutto, 4 tra tecnici, ingegneri, geometri e personale di segreteria e 4 operai, stanno ultimando la galleria di Poggi, in particolare, per quanto riguarda le certificazioni di agibilità e i collaudi, senza i quali nessun treno può essere autorizzato a imboccare il tunnel.
La Tecnis Spa, il colosso catanese con 24 società controllate, sedi all’estero e oltre mille dipendenti, è finito, nei mesi scorsi, in un vortice: conti in profondo rosso e una delicata indagine per sospette infiltrazioni mafiose da parte della Dia di Catania nell’ambito dell’inchiesta “Dama nera 1” e “Dama nera 2” sulle presunte tangenti all’Anas. A novembre 2015 la società era stata colpita da una misura interdittiva antimafia emessa dalla Prefettura di Catania, revocata però il 17 marzo scorso. La revoca del provvedimento ha permesso al commissario Ruperto di incassare alcune tranche di lavori e di sbloccare i pagamenti.

Informazioni sull'autore del post