Cronaca Genova In Primo Piano

Genova, banchi in piazza contro la didattica a distanza

“Non posso andare a scuola perché non hanno investito sulla sanità territoriale”, “Meno banchi a rotelle più insegnanti e personale”, “spegnete i micriofoni”, “DAD= soldi alle piattataforme”, sono alcuni tra i messaggi scritti sui cartelli di protesta oggi in Piazza De Ferrari a Genova dove insegnati, genitori e studenti delle scuole superiori ma anche dell’università hanno manifestato contro la didattica a distanza. Banchi e sedie in Piazza De Ferrari per una classe all’aperto e per chiedere la ripresa immediata delle lezioni in presenza. La manifestazione è stata organizzata dai gruppi ‘È già Settembre’ e ‘Priorità alla scuola a Genova’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *