Politica

Coronavirus, Toti: “Tutti gli indicatori confermano il dato di decrescita”

I dati confermano il trend dell’ultima settimana con un numero quasi dimezzato di nuovi positivi nella nostra regione e anche a Genova rispetto ad una quindicina di giorni fa. Tutti gli indicatori confermano il dato di decrescita anche importante della pressione del virus”. Lo ha dichiarato il Presidente della Regione Liguria, Toti, nel punto stampa relativo alla situazione sanitaria in Liguria. Per quanto riguarda la pressione sugli ospedali ha poi affermato: ” In tutta la regione fino a 1200-1300 nei reparti di media intensità di cura e oltre 200 nelle terapie intensive, senza quasi interrompere l’elezione chirurgica, soprattutto nel nostro hub regionale Policlinico San Martino, dove siamo riusciti a mantenere fino al 70% dell’attività chirurgica e l’attività degli ambulatori è rimasta sostanzialmente invariata rispetto al periodo pre-covid”.

La Liguria è una delle quattro regioni in Italia in cui l’indice Rt è sceso sotto l’1. Questo conferma la tendenza che vede la curva del contagio decrescere, così come la pressione sugli ospedali, ed è la dimostrazione che il grande lavoro della nostra sanità e degli uffici di prevenzione, unito alle misure anti Covid che già prima del Dpcm abbiamo adottato in tutta la regione, stanno dando i loro risultati. La migliore risposta a chi ancora una volta in questi giorni ha coltivato sguaiatamente la politica della paura, quasi auspicando una Liguria in zona rossa. Noi continuiamo a lavorare per far scendere ancora l’Rt, che attualmente è pari a 0,9, alleggerire la pressione sugli ospedali, evitare che possa crescere la curva della terapia intensiva. Fare ancora qualche sacrificio oggi significa prepararci al meglio per tornare speriamo a una parziale normalità in vista del periodo natalizio, che rappresenta una fetta importante del nostro Pil ed è vitale per tutte quelle attività che aspettano di tornare a lavoro”.

https://www.facebook.com/1419354464978596/videos/183753723381453

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *