Attualità In Primo Piano

Liguria, oltre trecento i malati di gioco d’azzardo

E’ il quadro emerso a Genova alla presentazione del nuovo cortometraggio voluto da Regione Liguria e Alisa per prevenire e informare i cittadini sui rischi del gioco d’azzardo

Sono stati 377 i malati di gioco d’azzardo patologico seguiti dai Sert nel 2019 in Liguria, ma sono solo la punta dell’iceberg di un fenomeno più esteso. E’ il quadro emerso a Genova alla presentazione del nuovo cortometraggio voluto da Regione Liguria e Alisa per prevenire e informare i cittadini sui rischi del gioco d’azzardo. Presenti il vicepresidente Sonia Viale, il commissario di Alisa Walter Locatelli e il cabarettista Daniele Raco, protagonista del video. “Mi sono accorto di essere malato di gioco quando per grattare il formaggio usavo una moneta – sorride Raco riferendosi ai gratta e vinci -. Io sono la prova vivente che si può smettere di giocare d’ azzardo, nel percorso di recupero per prima cosa è importante rendersi conto di avere una malattia e che si può uscirne”. Il quadro emerso dai dati dei Sert rileva nel 2019 47 soggetti in Asl 1, 63 in Asl 2, 124 in Asl 3, 37 in Asl 4 e 106 in Asl 5. Dal 2011 al 2018, sono stati presi in carico oltre 1.000 pazienti in tutta la Liguria. (ANSA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *