Liguria, la raccolta differenziata sfiora il 50%

Liguria, la raccolta differenziata sfiora il 50%

Sono stati resi noti i risultati relativi alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani raggiunti nel 2018 da Province, Città Metropolitana e Comuni liguri.

Sono stati resi noti i risultati relativi alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani raggiunti nel 2018 da Province, Città Metropolitana e Comuni liguri, certificati dall’Osservatorio regionale sui rifiuti.

La percentuale complessiva della raccolta differenziata 2018 sul territorio ligure risulta pari al 49,67 %, in crescita rispetto al 48,52 % del 2017, 43,19 % del 2016 e 38,63 % del 2015, anno in cui è stata promulgata la nuova legge regionale sui rifiuti.

I Comuni liguri che hanno raggiunto e superato la percentuale del 65 % di raccolta differenziata dei rifiuti urbani sono 110, su un totale di 234, rispetto ai 100 che avevano raggiunto tale obiettivo nel 2017, ai 63 del 2016 e ai 32 del 2015, mentre sono 48 i Comuni che hanno un indifferenziato residuo pro capite inferiore ai 100 kg/ abitante anno.

Sono dati molto positivi e in continua crescita, segno che la nuova legge regionale per lo sviluppo della raccolta differenziata e del riciclaggio, varata dal governo Toti nel dicembre del 2015, sta dando ottimi frutti.

Riciclare correttamente i rifiuti non solo può comportare una riduzione della tassa sulla spazzatura, e quindi un immediato risparmio economico a vantaggio dei cittadini, ma rappresenta soprattutto un grande atto di responsabilità verso le generazioni future.

Dobbiamo avere tutti la consapevolezza che le risorse dell’ambiente in cui viviamo non sono infinite, ma fragili e preziose, e per questo motivo tenere il più possibile un comportamento virtuoso, evitando inutili sprechi e guardando non solo al nostro oggi ma anche al domani dei nostri figli.

Attualità In Primo Piano