Attualità

Sono 307 le enoteche in Liguria nel 2017, rispetto alle 262 di cinque anni fa

Sono 307 le enoteche in Liguria nel 2017, rispetto alle 262 di cinque anni fa e alle 257 del 2009, secondo una elaborazione della Camera di commercio di Milano e di Coldiretti sulle localizzazioni. In otto anni la crescita del settore è stata del 17,2%, in cinque del 19,5%, e nel corso dell’ultimo anno il loro numero è aumentato di 8 unità.
La provincia di Genova arriva a 141 imprese (+36,9% in otto anni, +27% in cinque, +1,4% in un anno). Le imprese a Imperia sono 55 (lo stesso numero di otto anni fa), a La Spezia 46 (+ 53,3%, con una crescita che è proseguita nell’ultimo anno con 8 nuove aperture, +21,1%) ed a Savona 65, come nel 2016 e nel 2012, una in meno rispetto alle 66 del 2009. Quasi 8 mila gli addetti del settore in Italia, di cui 310 in Liguria.
Il vino rappresenta oggi una delle eccellenze dell’agroalimentare Made in Italy. Lo conferma anche il valore dell’export che nel 2017 ha raggiunto il massimo storico di sempre attestandosi a circa 6 miliardi di euro, con un aumento del 7% rispetto all’anno precedente. Le enoteche in Italia sono 7.300, + 19% in otto anni, + 13% in cinque, stabili nell’ultimo anno. Prime per imprese Napoli (546, +12% in cinque anni), Roma (482, +31% in otto anni, +19% in cinque anni, + 2% nell’ultimo anno). Dopo Milano c’è Torino con 228 (+27% in otto anni), Bari con 203, Firenze con 171 e Brescia con 170. Crescono di più in Italia Bologna (+170% in otto anni, da 47 a 127), Foggia (+ 68% da 53 a 89), Verona (+66% da 70 a 116), Cuneo (+65% da 52 a 86), Messina e Milano (+63%).